The Joy Division- La Condivisione

Cosa si cela dietro la scelta di condividere oppure di passare oltre? Circa sei mesi fa organizzai un seminario con una insegnante che è la massima autorità in italia di tale materia..la quasi totalità degli amici e conoscenti ogni volta che postavo la pubblicità su Facebook cliccava Mi piace e poi lo condivideva, invece una mia conoscenza di vecchia data non è mai andata oltre il Mi piace. Un giorno per sfida e curiosità ho chiesto alla persona in questione perché il suo dito si fermasse al Mi piace senza mai scegliere di condividere, ovvero rendere edotti gli amici di quell’importante evento…RISPOSTA: “cazzo hai ragione…ti chiedo scusa…Poiché avevo deciso di non partecipare il mio inconscio è andato in chiusura e non ha pensato agli altri…”. Su questa risposta si apre un mondo…dietro ci potrebbe essere antagonismo che non è mai arrivato al vaglio della consapevolezza del coinvolto, e molto altro ancora. ..Secondo me e’ necessario riflettere profondamente sul significato della parola CONDIVISIONE. IO scelgo di condividere una foto, un evento, o considerazioni nutrienti che qualcuno ha postato se mi rappresentano, se contribuiscono a creare il mondo che voglio vedere, se possono essere d’aiuto all’espansione della coscienza collettiva, se infondono Amore, Coraggio, Unità eccetera…Ad esempio alcuni lettori e amici che hanno molto amato il mio libro hanno condiviso diverse volte la sua copertina per aiutarne la diffusione, mentre altri, nonostante continuino a mandarmi privatamente sperticati elogi, non lo hanno mai fatto…Potremmo sempre chiederci per quale motivo scegliamo di condividere o di non farlo…Possiamo ricevere soltanto ciò che prima siamo disposti a dare, e mai come in questo momento vedo la veridicità di questa affermazione, perchè sento di ricevere tanto amore. Di che stupirmi se molte persone mi stanno aiutando concretamente in questo momento, consigliando il mio libro, organizzando presentazioni, regalandolo o attraverso altri gesti concreti, dato che io stesso fin da bambino ho fatto della condivisione un asse portante della mia vita? Ciò che mi da gioia, pace ed evoluzione non posso tenerlo per me!!
Augurare il successo a un altro è augurarlo a sé stessi. Ma augurarlo mica significa soltanto e unicamente pensarlo! A volte i gesti contano molto di più!