Ogni nostra ferita ancora attiva determina una modalità percettiva globale dell’esistenza, costituita di emozioni e pensieri consci ed inconsci, e tutto questo crea la nostra realtà. La vita che viviamo è l’inequivocabile risposta che ci dice chi siamo al di là delle maschere indossate.