Dire SI a se stessi non equivale a dire NO a un altro. È bene non dimenticare mai questa importantissima sfumatura. Quando decidiamo di fare un passo in più verso la nostra libertà e realizzazione, potrebbe essere naturale non soddisfare le aspettative e pretese altrui, ma noi non siamo mai in alcun modo responsabili delle percezioni degli altri , ne’ della loro vita. Come un altro interpreta il mio SÌ a me stesso è frutto del suo personale sistema di decodifica di fatti e persone, ovvero il risultato della sua storia personale. Dire SI a se stessi è un inno alla vita.
Armando Jivan Sahi