In fondo la verità è semplice: possiamo essere feriti solo dai nostri stessi pensieri. E’ il nostro sistema di decodifica di cose ed eventi che ci rende la vita una festa o un continuo piagnisteo. Sentirlo visceralmente significa rinunciare a ogni battaglia e diventare professionisti nell’ammaestrare la nostra mente. Non c’è nulla là fuori, se non la materializzazione del nostro teatro psichico.. Tratto dal mio libro Tutti i miei mondi.