“Le donne sono superiori” , dice Salvatore Brizzi in un libro che sto leggendo. Io non mi esprimerei così, ma mi è sempre stato chiaro che il genere femminile è più sensibile, forte, intuitivo, compassionevole, attento alla creatività.. Come non notare che agli eventi culturali e psicospirituali le donne rappresentano quasi sempre il settanta/ottanta per cento dei partecipanti? Decisamente il genere maschile è in coma profondo, chiuso in casa a guardare le partite di calcio. Tratto dal mio libro Tutti i miei mondi.