Poiché ogni circostanza ha un dono, una lezione evolutiva che ci sposta un gradino più avanti rispetto a dove siamo, cosa voleva mostrarmi l’universo attraverso il contrasto con Diana? Innanzitutto compresi che, prima di mettersi nelle mani di qualcuno che di fatto rappresenterebbe la nostra immagine e creatività, occorre guardare di fino e non farsi traviare da un’inconscia pulsione di scarsità e manipolazione, la quale potrebbe spingerci a pensare che da soli non ce la possiamo fare e che, indiscriminatamente, ogni persona possa essere utile per il nostro successo..Segue…Tratto dal mio libro Tutti i miei mondi.