La stragrande maggioranza dei programmi tv ha un comune denominatore: mettere attenzione alle aberrazioni comportamentali umane, alle emozioni dettate dagli stati di coscienza inferiori, col fine non dichiarato di far nascere negli individui una morbosa attrazione per gli aspetti turpi dell’esistenza. E poiché ciò a cui diamo attenzione tenderà a manifestarsi nella nostra vita, non ci si può stupire se il mondo è un campionario di orrori.. Tratto dal mio libro Tutti i miei mondi.