Si può essere rapiti e posseduti, anche solo temporaneamente, da demoni, ovvero entità del mondo astrale inferiore che si nutrono di rabbia, odio, ostilità, gelosia e ogni sentimento che porta con sé basse vibrazioni. Carlos Castaneda li chiamava “Voladores”, Vadim Zeland li chiama “Pendoli”, nell’antica Grecia si parlava di “Eggregore”. Essi trovano maggior campo libero in persone la cui psiche è più vulnerabile, magari perché afflitte da disfunzioni della personalità, depressione, oppure gravate da sentimenti esacerbati come la gelosia, e questo spiega, esotericamente parlando, i cosiddetti ‘raptus di follia’. Dal mio libro Tutti i miei mondi