MENDICANTE O IMPERATORE?
Chi si sente completo in se stesso non ha più una mente che vaga nel futuro alla ricerca di un partner: se accade accade, ma l’elemosinare non è più una sua modalità.Molti rapporti di coppia continuano per tutta la vita nonostante abbiano caratteristiche assai disfunzionali, perché per l’ego è meglio una relazione tossica che non averne alcuna; egli vede come fumo negli occhi l’ipotesi di farci stare da soli per un po’ ad affrontare l’ignoto.
La persona che vive una relazione simbiotica, desidera la ‘Zona Di Comfort’ per riempire il senso di vuoto che la possiede ma, durante il dispiegarsi della nostra misteriosa esistenza, a volte si aprono improvvisamente finestre che lasciano filtrare bagliori di verità, e che ci fanno intuire come tante schiavitù e sofferenze che ci affliggono si dissolverebbero, se decidessimo di entrare nel nostro tempio e iniziare una rivoluzione interiore. Ma non è una scelta facile, perché l’ego ci instilla mille e più paure. Da qui il detto infausto: “Chi lascia la strada conosciuta per il nuovo, sa cosa lascia ma non sa quel che trova”.
Certamente, ma la vecchia strada va comunque abbandonata se non riusciamo più a percorrerla perché ci fa soffrire! Forza e coraggio! Siamo qua per vivere una vita da imperatori e non per morire schiavi del sistema! tratto dal mio libro TUTTI I MIEI MONDI.