Siamo sempre autentici. La falsità non esiste. E non esistono errori ma solo gradini. Anche quando fingiamo o agiamo le parti più irrisolte ed egoiche. Perché siamo sempre noi, mica qualcun altro! Questa è una vera forma di non giudizio. Vedersi perfetti e legittimi quale che sia lo stato di coscienza che ci alimenta. Poi certo, se ci fa star male li dove siamo o ciò che agiamo, possiamo imparare la lezione e non mancare il bersaglio la prossima volta.