” Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te?”.

Al di là del nobile intento che sembra emanare questa affermazione, in realtà essa nasconde delle insidie profonde se attuata senza discernimento e valutazione profonda delle circostanze contingenti. Possiamo forse negare che nel mondo delle relazioni tante incomprensioni e litigi accadono proprio perché a noi piace pensare che anche l’altro ami ricevere ciò che a noi procura gioia? Se ad esempio io fossi qualcuno che ama essere chiamato e messaggiato in continuazione, soprattutto nella relazione amorosa, e facessi senza sosta questo ad un partner che invece è molto più riservato, ciò che potrebbe accadere è che lui si sentirebbe soffocare, mentre io lo accuserei di non apprezzare i miei gesti e di essere avaro nel farli a me!!! Ognuno ha il proprio di amare e di sentirsi amato, quindi l’importante è non prendere le cose personalmente e concentrarsi sul bello che c’è. Se perseveriamo a rapportarci con gli altri dando per scontato che essi vedano il mondo nel nostro stesso modo, prenderemo grossi abbagli e calci in bocca !! Tutti abbiamo una storia personale e un unico sistema di decodifica del mondo e degli altri, che ci ha portato a sviluppare corsie preferenziali e percorsi che ci sono ostici. Ognuno è perfetto così come è e non abbiamo alcun diritto di pretendere che il mondo ossequi i nostri modelli di riferimento. Possiamo solo scegliere con chi relazionarci.
Buona giornata my friend